Le offerte ristrutturazioni bagno potrebbero essere delle offerte fatte da varie imprese edili, magari proprio mentre noi ne stiamo cercando una e lo stiamo facendo perché abbiamo deciso di trasformare completamente l’aspetto estetico e le funzionalità di uno degli spazi più importanti di casa nostra o di qualsiasi altro locale di proprietà e cioè il bagno.

 D’altra parte, possiamo parlare di un appartamento, come anche possiamo parlare dei bagni di un ristorante o di un pub o di una scuola o di un ufficio, sempre non si possono trascurare gli stessi anche se poi in alcuni posti è ancora più delicata la faccenda.

 Nel senso che, se stiamo proprietari di un albergo una delle cose che prima giudicheranno i nostri clienti a parte la pulizia degli spazi generica, e riguarderà anche le condizioni dei bagni e se sono gli stessi in condizioni fatiscenti non possiamo fare a meno di pensare intanto di garantire degli interventi di manutenzione e poi quando serve pensare a ristrutturare.

 Poi non è semplice ristrutturare perché parliamo di varie fasi che devono essere portate avanti e in primis parliamo della consulenza che è una fase molto importante e che non può essere certamente messa da parte.

Questo significa che un gruppo di esperti verrà inviato dall’impresa edile che abbiamo scelto per un sopralluogo che servirà a questi tecnici per valutare lo stato attuale del bagno e soprattutto per ascoltare le esigenze e le preferenze che abbiamo, in modo che possano poi creare un progetto personalizzato di ristrutturazione.

Questo poi significa in concreto discutere di dettagli che riguardano i colori, ma che riguardano anche i materiali, lo stile e le varie soluzioni possibili di design.

 Ma soprattutto i tecnici dovranno controllare, con l’ausilio di idraulici, anche le condizioni delle tubature e quindi le condizioni generiche dell’impianto idraulico, che poi è la prima cosa che bisogna guardare quando si ristruttura un bagno.

 Così come dovranno verificare e controllare la situazione dei sanitari per capire se possono essere ancora utilizzabili, oppure vanno sostituiti perché si trovano in condizioni eccessivamente fatiscenti.

 Ci sono tante fasi da prendere in considerazione quando ci si occupa della ristrutturazione di un bagno

Per quanto riguarda le varie fasi della ristrutturazione dopo quella di cui abbiamo parlato rispetto alla progettazione chiaramente poi quando inizieranno i lavori. Prima di tutto bisognerà demolire e rimuovere gli elementi esistenti nel bagno e quindi parliamo della rimozione di sanitari, piastrelle, rivestimenti e pavimenti.

Ed è una rimozione che deve essere eseguita con precisione evitando di fare danni alle altre parti della casa e poi bisognerà occuparsi anche dello smaltimento corretto dei materiali di scarto che in genere potrebbe essere delegato ad una difesa nel settore.

 Sarà molto importante in questo processo anche la scelta dei rivestimenti e dei pavimenti e quel punto potremmo scegliere tra varie possibilità come, per esempio, le piastrine in ceramica o in marmo in pietra naturale.


 Così come dovremmo poi assicurarci alla fine dell’installazione di tutti gli elementi del bagno che si occupano anche della pulizia e delle finiture finali.

Link Utili:

Una definizione dell’argomento Bagno  data dalla famosa enciclopedia on line. (Wikipedia)