In certi casi non possiamo fare a meno di fare ristrutturare il bagno e quindi di parlare quella nostra impresa edile di fiducia che magari conosciamo da molti anni perché aveva già lavorato per noi anche a casa nostra e quindi gli vogliamo parlare per spiegare che progetti abbiamo rispetto a quel bagno.

  Ci sono persone quando devono ristrutturare il loro bagno hanno già le idee chiare e intanto prima di pensare all’aspetto estetico bisognerà capire quali sono le condizioni di partenza dello stesso, rispetto all’impianto idrico e quindi alle tubature, ma anche rispetto ed eventualmente anche alla sostituzione e alla scelta che dei nuovi sanitari.  In poche parole, sono tutte questioni delle quali bisogna discutere e le due parti si devono trovare in accordo e questo è molto più semplice appunto se già si conoscono.  Anche perché di sicuro con quell’impresa collaboreranno degli ingegneri e degli architetti e dei designer di interni e tutti insieme tutte riunire in maniera approfittando per organizzare un sopralluogo, così da poter discutere sia sulla parte del progetto di ristrutturazione e anche su tutte le questioni burocratiche ed esecutive che riguardano lo stesso. Tra l’altro quando parliamo di burocrazia in Italia non parliamo mai di un gioco e anzi parliamo di tutti quegli adempimenti che bisogna eseguire per chiedere dei permessi che spesso fanno perdere molto tempo e questo lo dobbiamo tenere in conto quando ci mettiamo ad organizzare il tutto. Questo significa intanto avere pazienza e sapere che ci vorranno delle settimane e in certi casi anche un mese per portare a termine il tutto, sempre dando per scontato che abbiamo già un’impresa edile di fiducia altrimenti i tempi si allungano.  Si allungano semplicemente perché in quel caso dovremmo investire del tempo per cercare una nuova impresa edile, magari facendoci consigliare da qualche amico di cui ci fidiamo o da qualche collega di lavoro o vicino di casa, che potrebbero avere i contatti di un’impresa edile da poterci e che noi potremmo contattare per fissare un primo appuntamento e per capire se ci sono le basi per trovare un accordo. Dobbiamo pretendere chiarezza sui tempi di consegna dei lavori Come dicevamo nel titolo di questa seconda parte a prescindere poi a quale impresa edile abbiamo dato fiducia, in ogni caso quando ci mettiamo a tavolino per discutere di tutti i dettagli del progetto come già menzionato nella prima parte, dobbiamo pretendere chiarezza rispetto ai tempi di consegna dei lavori.  Chiaro che poi ci può essere qualche piccolo imprevisto che allunga di qualche giorno, però ci deve essere una certa chiarezza almeno sul periodo perché abbiamo bisogno di poterci organizzare rispetto alla nostra vita quotidiana.   Soprattutto se viviamo in famiglia è chiaro che abbiamo una quotidianità da gestire e se abbiamo un solo bagno in casa e quello diventa inagibile per troppo tempo noi saremo costretti ad andarcene finché i lavori non sanno terminati e per questo dobbiamo sapere quando sarà la data anche per capire dove andare a dormire nel frattempo. 

Link Utili:

Una definizione dell’argomento Bagno  data dalla famosa enciclopedia on line. (Wikipedia)